Sez. di Pisa

A.N.P.S.

Associazione Nazionale della Polizia di Stato - Protezione Civile Toscana

protcivtoscana

 Protezione Civile Regione  Toscana


Da alcuni anni esiste in Toscana un vero e proprio Sistema regionale della protezione civile, a cui partecipano istituzioni e associazioni di volontariato. Comuni e Province hanno adottato piani della protezione civile che, individuano anche le procedure a cui ogni cittadino deve attenersi nel caso di emergenza, con gli uffici e le strutture da contattare e da allertare.

Intervenire bene e rapidamente in caso di calamità e disastri naturali, per portare soccorso e prima assistenza. Ma anche lavorare alla prevenzione, per fare in modo che eventi potenzialmente molto distruttivi costino quanto meno possibile in termini di vite e di danni.
E ancora coinvolgere tutti i cittadini, con attività di informazione e di addestramento, perché tutti sappiano davvero cosa fare nelle circostanze più pericolose.

Tutto questo è la protezione civile che in Toscana è organizzata direttamente dalla Regione, in stretto contatto con le strutture nazionali preposte a questo compito, ma anche con tutti i Comuni e le Province in modo che gli interventi siano rapidi, tempestivi e capillari.
La Protezione civile regionale dispone di una Sala operativa in funzione 24 ore su 24 e 365 giorni all'anno. È in grado di allertare in tempo reale non solo tutte le forze e le strutture che devono intervenire in caso di alluvioni, terremoti, grandi nevicate o altre situazioni di pericolo legate a particolari condizioni atmosferiche.
La Protezione civile regionale si avvale anche della fitta rete di associazioni che operano in questo settore e che sono iscritte nel Registro regionale del volontariato.
Una rete capace non solo di intervenire in caso di rischi che avvengono sul territorio regionale, ma anche di essere allertata per andare in aiuto, fuori dai confini della Toscana, in caso di bisogno. 

fonte:http://www.regione.toscana.it/protezionecivile

 

 codice colori allerta delibera toscanaSulla base del quadro meteorologico previsto, vengono valutati i possibili effetti al suolo relativi ai seguenti rischi: idrogeologico-idraulico reticolo minore, idraulico reticolo maggiore, temporali forti, vento, mareggiate, neve, ghiaccio.


In caso in cui si preveda che uno o più parametri meteorologici superino determinate soglie di riferimento, ne deriva un livello di criticità che può corrispondere, a seconda della gravità, e con riferimento alla Direttiva PCM 27/02/2004 ai livelli “ordinario”, “moderato”, “elevato”.


Relativamente alla fase previsionale per necessità legate alla comunicazione dell'allerta questi termini sono stati associati a livello nazionale a codici colore secondo lo schema “ordinario”-“codice giallo”, “moderato”-”codice arancione”, “elevato”-”codice rosso”, il livello più elevato.
Il significato dei vari codice colore, è schematizzato nella tabella a lato. 

 

Disposizioni in attuazione dell’art. 3 bis della Legge 225/1992 e della Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri del 27.02.2004
Sistema di Allertamento Regionale e Centro Funzionale Regionale
DELIBERA GIUNTA REGIONALE

 

Qui potete verificare la situazione di allerta per la Regione Toscana

 

 

Lunedí25SettembreSettimana 39 | CosmaDLuna crescente

 

 Per info o

segnalazioni

 

telefono info

 

Login associati Anps PCT

aiutaci ad aiutare

graziedicuore

 

Partly Cloudy

13°C

Pisa

Partly Cloudy

Humidity: 93%

Wind: 6.44 km/h

  • 25 Sep 2017

    Partly Cloudy 23°C 13°C

  • 26 Sep 2017

    Partly Cloudy 23°C 12°C

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 

 

Individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie -

8 maggio 2014 

 

 

pdfIcon