Sez. di Pisa

A.N.P.S.

Associazione Nazionale della Polizia di Stato - Protezione Civile Toscana

Protezione civile

  MG 5539 d0

 

Risultati immagini per logo prot civile


Definiamo Protezione Civile tutto cio' che viene predisposto e configurato per

 

prevedere, prevenire o affrontare

 

eventi eccezionali che colpiscono il territorio e la comunita' sociale.

 

 

La previsione

consiste nelle attivita’ dirette allo studio ed alla determinazione delle cause dei fenomeni calamitosi,

alla identificazione dei rischi ed alla individuazione delle zone del territorio soggette ai rischi stessi.


La prevenzione

consiste nelle attivita’ volte ad evitare o ridurre al minimo la possibilita’ che si verifichino danni conseguenti agli eventi calamitosi.


Essere pronti ad affrontarel'evento

significa aver organizzato le strutture e le risorse, e aver predisposto le procedure necessarie per una corretta reazione alle situazioni verificatesi.

In questo spazio di previsione, prevenzione (oltreche’ di intervento) si colloca, per eccellenza, la Protezione Civile.

 

 


Storia della Protezione civile



firenze

 

La difesa delle popolazioni e del territorio in caso di emergenze, è sempre esistita ed infatti, nel tempo, sono state emanate norme, che sono state modificate da altre, con l’evolversi del concetto stesso di Protezione Civile.

Basterà ricordare che già nel 1300 prevedevano che i capifamiglia delle zone rurali tenessero pronti una vanga, un rastrello, una zappa ed un badile per fronteggiare l’eventuale rottura degli argini del Po e che nel diciottesimo secolo i governanti dell’impero austro ungarico diedero riconoscimento legale ai Brentani (attrezzati con recipienti di legno — appunto i brenta — che riempiti d’acqua servivano a spegnere le fiamme), ai Nottin

(coloro che pattugliavano le strade di notte per avvisare le popolazioni in caso di incendi).

Nel secolo scorso la legislazione aveva ancora un carattere legato all’esigenza del momento. Consisteva infatti in disposizioni adottate volta per volta, contenenti provvedimenti a favore dei sinistrati e direttive impartite a vari enti.

 

continua a leggere

 


 

Struttura ed organizzazione   


Fonte:Wikipedia

 

Dipartimento Protezione Civile

 

Nell'organizzazione e nel funzionamento viene coinvolta tutta l'organizzazione dello Stato, centrale e periferica, l'intero sistema degli enti locali, ed anche i privati, attraverso le organizzazioni di volontariato; infatti gli enti con competenza in materia possono stipulare convenzioni con soggetti pubblici e privati.

 

Questo permette di garantire un livello di coordinamento centrale unito ad una forte flessibilità operativa sul territorio, oltre a permettere un coinvolgimento esplicito degli enti locali. La enfasi sulla componente volontaria (alla cui formazione ed inquadramento provvede un ente locale, se costituiti da questi ultimi) permette inoltre di ridirigere nel comparto della protezione civile, in caso di necessità, molte risorse professionali e umane della società civile.

 

La normativa italiana infatti configura oggi il servizio di protezione civile come un "sistema", che si avvale, sia in tempo di pace che in emergenza, di tutte le forze armate e quelle di polizia esistenti, nonché su una componente di volontari civili.

 

A questi ultimi, ai sensi del D.P.R. 8 febbraio 2001, n. 194, il datore di lavoro ha l'obbligo di consentire al lavoratore dipendente (sia del settore pubblico che privato) che rivesta la qualifica di volontario della protezione civile di partecipare - per i periodi di impiego effettivo - agli interventi di soccorso e assistenza per un periodo non superiore a 30 giorni continuativi e fino a 90 giorni nell'anno. 

 

 

continua a leggere

 

 

 


  Protezione Civile Toscana


 

Da alcuni anni esiste in Toscana un vero e proprio Sistema regionale della protezione civile, a cui partecipano istituzioni e associazioni di volontariato. Comuni e Province hanno adottato piani della protezione civile che, individuano anche le procedure a cui ogni cittadino deve attenersi nel caso di emergenza, con gli uffici e le strutture da contattare e da allertare.

Continua a leggere

 

codice colori allerta delibera toscanaSulla base del quadro meteorologico previsto, vengono valutati i possibili effetti al suolo relativi ai seguenti rischi: idrogeologico-idraulico reticolo minore, idraulico reticolo maggiore, temporali forti, vento, mareggiate, neve, ghiaccio.


In caso in cui si preveda che uno o più parametri meteorologici superino determinate soglie di riferimento, ne deriva un livello di criticità che può corrispondere, a seconda della gravità, e con riferimento alla Direttiva PCM 27/02/2004 ai livelli “ordinario”, “moderato”, “elevato”.


Relativamente alla fase previsionale per necessità legate alla comunicazione dell'allerta questi termini sono stati associati a livello nazionale a codici colore secondo lo schema “ordinario”-“codice giallo”, “moderato”-”codice arancione”, “elevato”-”codice rosso”, il livello più elevato.
Il significato dei vari codice colore, è schematizzato nella tabella a lato. 

 

 

 

 

Disposizioni in attuazione dell’art. 3 bis della Legge 225/1992 e della Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri del 27.02.2004
Sistema di Allertamento Regionale e Centro Funzionale Regionale
DELIBERA GIUNTA REGIONALE

 

 

 

Qui potete verificare la situazione di allerta per la Regione Toscana

 


 Protezione Civile Comune di Pisa



alertpisametodi nuovo logoalertpisa

 

protcivcomunepisa

 

Le emergenze possono verificarsi ovunque e in qualsiasi momento. "Sapere cosa fare e quando" richiede che ogni cittadino sia informato costantemente sulle varie fasi dell’emergenza.

 


Alert Pisa
 è il nuovo metodo di allertamento

(attraverso telefono fisso, cellulare, email, app su smartphone…) 

della Città di Pisa basato su piattaforma Everbridge. 

  

 

 

Continua a leggere

 


 anchiosonolaprotezionecivile

 

 

 

Venerdí24NovembreSettimana 47 | CaterinaEPrimo quarto

 

 Per info o

segnalazioni

 

telefono info

 

Login associati Anps PCT

aiutaci ad aiutare

graziedicuore

 

Mostly Cloudy

7°C

Pisa

Mostly Cloudy

Humidity: 98%

Wind: 6.44 km/h

  • 24 Nov 2017

    Mostly Cloudy 14°C 7°C

  • 25 Nov 2017

    Showers 16°C 10°C

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 

 

Individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie -

8 maggio 2014 

 

 

pdfIcon